Google Search Console rientra nella gamma di strumenti che non possono mancare ad un SEO Specialist per monitorare le performance di un sito web. Ma che cos’è? E come si usa?

La SEO è un mondo complesso, difficile e tanto affascinante quanto lo sono i suoi strumenti (o tools, per chi lavora nel digital marketing) che obbligatoriamente, chi si occupa di SEO, deve utilizzare o consultare quotidianamente. La corretta ottimizzazione SEO di un sito non può, infatti, prescindere dall’uso di Google Search Console, prezioso tool gratuito che Google mette a disposizione per chi ha a che fare ogni giorno con la gestione di siti web.

Google Search Console homepage

Come faccio a segnalare il mio sito a Google?

Google Search Console (ex Webmaster Tools) è la risposta a questa domanda! Questo strumento rientra tra le decine di SEO Tools che è possibile trovare nel meraviglioso universo di Internet. Ma cosa rappresenta? E, soprattutto, a che cosa serve realmente? La Search Console, in passato definita come Strumenti per i webmaster di Google, oggi ha assunto un aspetto sempre più importante per l’ottimizzazione, l’analisi e il monitoring delle prestazioni di un sito web o di un semplice blog.

Attraverso GSC, tra le altre cose, è possibile indicizzare o rimuovere le pagine del tuo sito web dai motori di ricerca, analizzare quali sono le keywords più importanti e quanti clic esse hanno generato o, ancora, aggiungere e inviare la sitemap del proprio sito. Come dice lo stesso Google nella sua guida ufficiale, non è necessario registrare il proprio sito su Google Search Console affinché il sito sia visibile sulle pagine dei motori di ricerca, ma per chi, come noi, lavora ogni giorno per migliorare e ottimizzare la struttura dei siti web e il posizionamento SEO, verificare le proprietà di un sito su Google Search Console è uno step fondamentale per “fare risultato”.

Se costruire un sito è un’operazione complessa, minuziosa e difficile, migliorarne la struttura è un lavoro ancora più lungo e faticoso. L’ottimizzazione SEO di un sito web passa, da una parte, attraverso la scrittura di contenuti e metainformazioni SEO-Oriented con una mirata keyword research, dall’altra attraverso l’ottimizzazione del codice HTML e la pianificazione di strategie di link building efficaci, che spesso avvengono con software specifici come Majestic, Backlink di Neil Patel, Seozoom ecc.

Google Search Console non è utile soltanto a chi fa SEO ma è uno strumento che possono usare anche sviluppatori web, amministratori di siti, proprietari di attività commerciali e marketers che ogni giorno lavorano o hanno a che fare con Google e i search engines. Questa applicazione gratuita, nella sua semplicità, mette a disposizione funzioni basilari su come monitorare il traffico di un sito web, capire come migliorare la posizione di un sito su Google o per fare mirate analisi di mercato con l’ausilio di strumenti come Google Analytics, Google Trends e Google Ads.

icone google analytics google trend google ads

Chi amministra un sito web, per esempio, potrebbe trovarsi di fronte alla gestione di penalizzazioni del sito sui motori di ricerca o potrebbe aver bisogno di risolvere errori lato server, problemi di caricamento o problematiche di sicurezza, fattori che spesso influiscono pesantemente sul posizionamento di un sito su Google. Problematiche più o meno gravi che GCS contribuisce a individuare, analizzare e risolvere.

Come si usa Google Search Console?

Attraverso Google Search Console potrai aggiungere le URL del tuo sito su Google o segnalare un sito o delle pagine scorrette: tutto è più semplice di ciò che sembra! Le diverse funzionalità offerte da questo potente strumento per i webmaster sono la chiave per un efficace posizionamento SEO di un sito web sui motori di ricerca e, magari, nel tempo, arrivare primi su Google.

menu di google search console

Vediamo, quindi, insieme un elenco di funzionalità e di domande alle quali Google Search Console saprà fornire preziose risposte.

  • Dati strutturati: il tuo sito web ha i dati strutturati correttamente implementati? Per sapere cosa sono i dati strutturati leggi questo articolo
  • Errori di scansione del sito web: quali sono le pagine del tuo sito web, in versione desktop e mobile, che presentano degli errori? Pagine in error 404, soft 404, link rotti.
  • Backlink del sito: controlli regolarmente quali sono i link che rimandano al tuo sito? Talvolta, per esempio, è necessario disconoscere link che influiscono negativamente sulla reputazione del tuo sito agli occhi di Google.
  • Link interni al sito web: Come sono collegate le pagine del sito? Presenta una struttura efficace a livello semantico?
  • Keywords: quali sono le keywords più rilevanti del sito per gli spider di Google?
  • Query di ricerca: quali sono le keyword più cliccate e più utilizzate dagli utenti che ricercano il tuo sito?
  • Rimozione di URL dall’indice di Google: come faccio per rimuovere in tempi brevi una pagina dall’indice di Google?
  • Site Map: qual è il metodo più veloce ed efficace per far sapere a Google quali sono le pagine più importanti del sito web?
  • Stato dell’indicizzazione del sito: quali sono le pagine indicizzate dal motore di ricerca? Con quale frequenza e in quanto tempo viene scansionato il sito dagli spider?
  • Visualizza come Google: come faccio a far vedere pagine del sito velocemente e correttamente a Google?
  • Penalizzazioni eventuali: come faccio a sapere se il sito ha subìto una penalizzazione da Google?

Dove trovi la risposta a queste domande? Ovviamente su… Google Search Console!

Come attivare Google Search Console correttamente

Come accennato qualche riga più in su, usare GSC è davvero semplice anche se, all’inizio, come in tutte le cose, bisogna prendere un po’ di confidenza. Per attivare la Search Console è necessario, prima di tutto, avere un account Gmail, fare il login e recarsi sulla pagina ufficiale. Con un solo account è possibile gestire molteplici proprietà: devi sapere, infatti, che ogni sito è considerato una proprietà da gestire. Una volta atterrato in pagina, potrai procedere, quindi, con l’inserimento dell’URL del tuo sito e verificarne la tua proprietà, scegliendo tra diverse modalità quali:

  • Google Tag Manager: utilizzare GTM per il tuo sito ti permette di verificarne la proprietà. Assicurati che sia installato correttamente dopo l’apertura del tag <body> e clicca sul pulsante Verifica. Se tutto andrà per il meglio, verificare la proprietà su Search Console sarà un gioco da ragazzi.
  • Google Analytics: anche Google Analytics è una valida opzione per la verifica su Search Console. Fai un check al codice HTML e assicurati la presenza del codice di GA nella sezione <head> del tuo sito. Se presente, potrai effettuare la verifica. Attenzione a non rimuovere lo snippet di codice dal sito, altrimenti tutto sarà annullato.
  • Inserire un file nella root del sito: con questa opzione dovrai caricare dei file nella cartella radice del tuo sito. Scarica il file di verifica nel primo step di istruzioni e caricalo nel percorso che ti viene indicato. Il file non dovrà essere sottoposto a modifiche successive, pena l’annullamento della verifica.
  • Inserire una stringa di codice nel codice HTML del sito: agire direttamente sul codice HTML è una delle altre opzioni possibili, in particolare attraverso l’utilizzo del tag <meta>. Una volta selezionato, ti verrà indicato il tag da copiare nei metadati dell’homepage, all’interno della sezione <head> del sito. Attenzione anche qui a non rimuovere i tag per non perdere la verifica.

Personalmente, spesso, utilizzo la verifica con Google Tag Manager, in quanto semplice e immediata.

Si parla specificatamente di proprietà perché la verifica serve proprio a dimostrare che sia tu il proprietario del sito e ciò, di conseguenza, ti darà accesso a importanti statistiche e dettagli. I dati verranno raccolti dal momento che aggiungerai la proprietà sulla console. Ricorda di aggiungere la versione corretta del sito, http o https.

seleziona il tipo di proprietà

Inviare la sitemap del tuo sito con Search Console

Tra le operazioni necessarie per aumentare la visibilità del tuo sito su Google, Google Search Console fornisce la possibilità di inviare la sitemap. La sitemap è una vera e propria mappa del sito che serve a indicare al motore di ricerca quali pagine sottoporre alla scansione degli spider di Google. È importante, inoltre, perché, in caso di contenuti duplicati o similari, consente di comunicare a Google quali sono le pagine canoniche del sito e di stabilire delle priorità: quali sono le pagine più importanti del tuo sito? La sitemap, dunque, rappresenta uno strumento importante che, oltre alla Search Console, può essere aggiunta anche al file robots.txt. Ricorda, potrai inviare descrizioni su immagini, video e notizie utilizzando sintassi con estensioni adeguate e potrai inviare Sitemap diverse o differenti file di Indice di Sitemap. La guida completa su come creare e inviare una sitemap, la trovi qui.

inviare sitemap su google search console

Search Console, la nuova versione

Intervallo date Google search console

Da qualche mese Google ha ridisegnato la Search Console con un nuovo look e una versione che offre maggiori potenzialità. Oltre a un’interfaccia grafica più semplice e immediata, una delle potenzialità più efficaci è sicuramente la possibilità di analizzare i dati del sito attraverso una finestra temporale più ampia rispetto alla precedente versione: l’intervallo di tempo può arrivare fino ai 16 mesi precedenti.

Inoltre, un rapido copia-incolla dell’URL del tuo sito sulla barra degli indirizzi di ricerca posta in alto, consentirà di controllare lo stato di qualsiasi pagina del sito. La nuova versione di Google Search Console, nella sezione Link, offre l’ulteriore vantaggio di analizzare i link che puntano al tuo sito in modo più approfondito: i backlinks hanno dati più accurati e possono essere tracciati sia per sito che per anchor-text. Inoltre, è possibile analizzare i link esterni che rimandano al tuo sito, i link interni, la lista di domini e link principali che puntano al tuo sito e le principali anchor-text utilizzate per puntare al tuo sito.

 

google search console inserire URL su

 

Queste sono solo alcune delle enormi potenzialità di Google Search Console. Se vuoi approfondire l’argomento o sei curioso di sapere come essere visibile su Google, come funziona il posizionamento SEO o come ottimizzare il tuo sito web per brillare sui motori di ricerca, contattaci e prendi un appuntamento con noi oppure prova direttamente il nostro Configuratore di Digital Marketing e scopri l’idea di business più adatta alle tue esigenze o quelle della tua azienda!

ISCRIVITI ALLA
NEWSLETTER DI GBS 
PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI

Rimani aggiornato e segui le chicche
pubblicate dai nostri esperti.
Riceverai comodamente sulla tua mail gli ultimi articoli pubblicati sul nostro blog e rimarrai informato sulle novità del settore.

Per proseguire occorre prestare il consenso al trattamento dei dati per tutte le finalità meglio descritte nell'informativa resa ex art. 13 Regolamento UE 679/2016

Acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità di cui all'informativa (Privacy Policy)

Acconsento a ricevere materiale pubblicitario inerente le attività, i servizi e prodotti di Global Business Solution S.r.l. (Materiale Promozionale)

Acconsento a ricevere materiale informativo (c.d. newsletter)

No grazie, preferisco venire a leggerli sul sito (quando mi ricordo)