Se si vuole affrontare in modo proficuo un progetto web, qualsiasi forma esso assuma, è bene conoscere le opportunità che offre l’online, ma soprattutto gli strumenti utili a conseguire i risultati per i quali nasce un progetto.

La maggior parte delle aziende che oggi sceglie di trasferire online tutto o parte del suo business, deve in primo luogo conoscere l’ecosistema nel quale si sviluppa il suo progetto.

Troppo spesso infatti, le aziende si lanciano in progetti web senza conoscere tutto quello che c’è da sapere per raggiungere i risultati che si sono prefissati. Con questa piccola guida, vogliamo proporre un punto di vista utile agli imprenditori affinché prendano in considerazione tutto ciò che realmente può servire per portare avanti in modo proficuo un progetto di business online.

Per poter affrontare un progetto web in modo fruttuoso, è necessario tenere conto di tutti gli elementi che possono contribuire alla sua riuscita e che di seguito proviamo a riassumere:

  • Definizione degli Obiettivi di Business;
  • Sviluppo e Gestione di un Sito Web;
  • Predisposizione ed Ottimizzazione del sito per la SEO;
  • Definizione e gestione campagne pubblicitarie (Facebook ads, Google adwords, remarketing, etc.).
  • Integrazione del sito web con piattaforme esterne (Marketplace, CRM, etc.);
  • Integrazione del sito web con piattaforme Social (Facebook, LinkedIn, etc.);
  • Integrazione ed implementazione di soluzioni per l’email marketing (MailChimp, 4DEM, etc.);
  • Definizione delle attività digital strategiche (content strategy, influencer campaign, etc.);

progettazione web

Definire gli Obiettivi di Business è la prima delle attività da mettere in piedi per comprendere quale cammino deve intraprendere l’azienda per portare a compimento il progetto. Generalmente gli obiettivi sono di due tipi, gli obiettivi intermedi e gli obiettivi principali detti anche obiettivi finali. La scelta degli obiettivi intermedi ha lo scopo di far maturare l’azienda lungo un processo costruito in funzione di una scala di valori. Gli obiettivi quindi possono essere:

  • obiettivi intermedi: l’incremento delle visite online, l’incremento di una fan base su uno dei social, il miglioramento della conversione delle campagne adv;
  • obiettivi finali: l’incremento del fatturato online, l’incremento dell’affluenza di clienti in negozio.

Per definire gli obiettivi è fondamentale conoscere il proprio Buyer Persona (o Avatar del Cliente Ideale), quali sono i suoi bisogni, i suoi problemi e i suoi desiderata, così da definire con precisione cosa fare e dove farlo.

Lo Sviluppo di un Sito Web e la sua gestione sono fondamentali per iniziare una strategia online, sebbene oggi non siano del tutto imprescindibili. Certo è che per disporre di un proprio asset online dal quale comunicare, soprattutto in autonomia, la scelta dello sviluppo di un sito come punto di partenza è oggi la miglior scelta se si ha un budget e del tempo sufficienti a promuovere i propri prodotti e servizi. In linea generale il consiglio è quello di concentrarsi sull’adozione di strumenti (in primis il CMS) che consentano di lavorare in modo semplice e veloce sui contenuti, affinché questi possano essere sviluppati sul sito web e ad essi venga data successivamente la giusta eco sui canali prescelti. Per questo motivo se è necessario concentrarsi sulla divulgazione delle competenze intorno ad una specifica attività, consigliamo di sviluppare un sito in wordpress, perché questa piattaforma gode di una serie di vantaggi tra cui:

  • nessun costo di licenza poiché è sufficiente scaricare la versione opensource di wordpress ed installarla su un proprio hosting (https://wordpress.org/);
  • ampia diffusione di competenze tecniche a livello mondiale, quindi non è necessario legarsi mani e piedi al proprio webmaster, ma è possibile in pochissimo tempo cambiare partner tecnico nel momento in cui non si è soddisfatti del rapporto in corso;
  • bassi costi di gestione, in quanto le risorse (banda, spazio, etc.) per gestire un sito in wordpress sono piuttosto contenute;
  • community di sviluppo distribuita a livello planetario, il cui contributo consente un aggiornamento costate e continuativo della piattaforma, dei suoi componenti, dei plugin, delle app;
  • necessità di manutenzione ridotta in ottica sistemistica, di gestione applicativa, di organizzazione contenutistica, di posizionamento organico, di integrazione e più in generale di evoluzione;
  • presenza di un’app gratuita di semplice utilizzo che consente di pubblicare contenuti in autonomia ed in mobilità;
  • particolare predisposizione a rendere ben visibili i contenuti ai motori di ricerca.

In questo modo la realizzazione di un sito web diventa un passaggio immediato sul quale concentrarsi a livello operativo, in completa autonomia.

La predisposizione e l’ottimizzazione del sito per la SEO sono di fondamentale importanza se oggi si vuol lavorare sul posizionamento organico, ossia sul posizionamento del sito sul motore di ricerca senza dover necessariamente pagare per emergere rispetto a delle ricerche effettuate da nostri potenziali clienti. Si tratta certamente di attività di medio periodo, ma queste attività devono essere programmate per ridurre al minimo gli investimenti pubblicitari nel tempo, e soprattuto per evitare di legare la propria presenza online esclusivamente ad una attività basata sul pay per click. Le attività SEO vano quindi orientate ad organizzare il sito in modo che rispetti le best practice da un punto di vista tecnico (bisogna quindi curare l’organizzazione dei contenuti e il codice del sito web affinché questo parli in modo corretto al motore di ricerca) e da un punto di vista informativo (bisogna organizzare i contenuti per categorie di riferimento, distribuendo in modo coerente i contenuti attinenti all’attività svolta).

La gestione di campagne pubblicitarie online, con budget sostenibili, rappresenta una strategia di breve periodo piuttosto efficace. La scelta di usare l’ADV ha motivazioni differenti, ma possiamo riassumerle in:

  • acquisto di posizionamenti rilevanti rispetto a ricerche di valore;
  • protezione del brand ne caso in cui si desideri emergere rispetto ad un brand di riferimento (sia esso il nostro o quello che siamo autorizzati a trattare);
  • acquisto di posizionamenti su piattaforme nelle quali il nostro cliente è sicuramente presente (social, gruppi, forum, siti di verticali, blog di riferimento aderenti ai canali display, etc.;
  • sviluppo di attività di remarketing che servano a tenere vivo l’interesse di un utente che ha già manifestato attenzione per qualcosa che noi vendiamo, trattiamo e distribuiamo (attività di remarketing).

La spesa in ADV non deve rappresentare una comodità, come spesso accade, bensì un’attività complementare di breve periodo, che deve portare le persone in rarget a conoscere la nostra offerta, veicolandole ai nostri asset sui quali sono stati predisposti dei percorsi di navigazione in grado di convertire il potenziale interessato in un “interessato attivo”, perlomeno ad intraprendere un percorso di informazione rispetto ai nostri prodotti e servizi, affinchè una possibile conversione possa avvenire anche in un secondo momento.

La scelta della piattaforma deve inoltre essere affrontata in funzione della sua integrabilità con piattaforme esterne affinché sia semplice trasferire informazioni dal sito agli strumenti sui quali si vuole gestire processi e raccogliere informazioni finalizzate all’attività di business. Ad esempio se si vuole vendere attraverso marketplace come amazon o ebay, dal proprio e-commerce, è bene che la piattaforma scelta sia compatibile con questi strumenti. Così come l’impiego di un CRM per gestire i lead in ingresso, preveda un connettore o sia facilmente sviluppabile, affinché i contatti possano essere trattati in modo efficiente ed efficace dall’azienda. Come sempre il consiglio è di adottare, laddove possibile, piattaforme diffuse per lo sviluppo del proprio progetto online (wordpress, joomla, prestashop, magento, etc. sono dei buoni esempi).

Anche la scelta di Piattaforme Social per comunicare è oggi una scelta di primaria importanza, fondamentale per promuovere il proprio posizionamento attraverso strategie complementari a quelle adottate sul motore di ricerca sia attraverso un’azione “organica” sia in termini di ADV. Può essere interessante promuovere la propria attività attraverso se stessi, attraverso i profili personali dei propri collaboratori, o mediante una o più pagine aziendali sui differenti social. Ognuna di queste piattaforme va considerata per gli strumenti che mette a disposizione. Vanno prese in considerazione tutte dopo aver identificato in modo molto accurato i propri target. Anche in questo caso, disponendo di una buona piattaforma di partenza, l’integrazione diretta e mediante l’uso di servizi di terze parti rende efficace, immediata e meno costosa l’attività di gestione legata allo sviluppo della propria digital strategy.

Integrare servizi di terze parti per la gestione dei lead ottenuti mediante il sito web è poi un passaggio ancora oggi fondamentale. L’email marketing, se affrontato in modo organizzato consente ancora oggi di essere presente nella testa dell’utente che ha scelto di informarsi anche attraverso i nostri servizi. Purtroppo il passaggio da informazione utile a posta indesiderata è fin troppo breve, è infatti consigliabile implementare piattaforme che consentano uno sviluppo dell’email marketing in modo semplice e proficuo.

Infine, sebbene si tratti di una attività di primaria importanza, che proponiamo di implementare come prima cosa in una attività di sviluppo della propria comunicazione online, troviamo la digital strategy, un processo di vitale importanza attraverso il quale organizzare tutte le operazioni necessarie a raggiungere gli obiettivi che ci siamo posti nel momento in cui si è scelto di utilizzare il web come canale di comunicazione. La digital strategy è orientata a condurre come fa un un direttore d’orchestra tutte le attività necessarie a promuovere la propria idea di business. Se manca una figura di coordinamento, il progetto web è sempre destinato a fallire. Non è auspicabile, in un sistema così complesso, pensare di aprire oggi il proprio sito web e sperare che le persone inciampino per fortuna li davanti. Il grado di sviluppo del world wide web, soggiace oggi ad una profonda regolamentazione tecnica di cui bisogna conoscere a fondo le regole. La direzione strategica di un progetto web assume quindi un ruolo di principale importanza.

sviluppo sito web

Per concludere, quando si decide di “sbarcare online” con il proprio business è sempre bene mettere in conto un po’ di attenzione verso ognuno di questi aspetti. Se si dispone di una vision così ampia, è possibile gestire in autonomia il gran numero di attività, se ci si affida ad un’agenzia esterna bisogna valutare la comprensione di tutti questi punti di vista e la capacità dell’agenzia di governarli in modo proficuo per il cliente, poiché oggi giorno sono divenuti imprescindibili.

 

ISCRIVITI ALLA
NEWSLETTER DI GBS 
PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI

Rimani aggiornato e segui le chicche
pubblicate dai nostri esperti.
Riceverai comodamente sulla tua mail gli ultimi articoli pubblicati sul nostro blog e rimarrai informato sulle novità del settore.

Per proseguire occorre prestare il consenso al trattamento dei dati per tutte le finalità meglio descritte nell'informativa resa ex art. 13 Regolamento UE 679/2016

Acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità di cui all'informativa (Privacy Policy)

Acconsento a ricevere materiale pubblicitario inerente le attività, i servizi e prodotti di Global Business Solution S.r.l. (Materiale Promozionale)

Acconsento a ricevere materiale informativo (c.d. newsletter)

No grazie, preferisco venire a leggerli sul sito (quando mi ricordo)