Comprare sul venduto è una tecnica di vendita piuttosto antica che si basa sull’intermediazione. Parlando di ecommerce, questa tecnica, se applicata in modo strutturato, prende il nome di Dropshipping.

Il dropshipping è una metodologia di vendita attraverso la quale è possibile commercializzare prodotti senza disporre di un magazzino, procedendo così con un inoltro dell’ordine al fornitore principale solo dopo la conclusione della vendita con il cliente finale. Sarà poi il fornitore a provvedere alla spedizione del pacco al cliente finale.

I soggetti coinvolti nel processo di vendita per mezzo del dropshipping:

  • il venditore che dispone di un ecommerce sul quale pubblicizza e vende prodotti specifici;
  • il cliente che acquista tramite l’ecommerce un prodotto pagandolo al venditore;
  • il fornitore principale che garantisce giacenze di magazzino e si occupa della spedizione al cliente finale.

In sostanza, la vendita del prodotto al cliente finale viene fatta dal venditore che acquista la merce solo nel momento in cui questa viene venduta. Questa metodologia consente di risolvere una serie di problemi tipici di chi si occupa di rivendita o di distribuzione:

  • disporre fisicamente di un magazzino ampio, assortito e costoso;
  • disporre di un magazzino fiscalmente impegnativo;
  • disporre di un sistema logistico, che seppur minimo impegna delle risorse umane, tecnologiche ed economiche;
  • mantenere bloccati capitali importanti per l’acquisto di merce destinata ad una rivendita non ancora effettuata.

Si tratta quindi di un vero e proprio modello di business, che prevede un unico investimento legato allo sviluppo del proprio negozio online ed al suo funzionamento in termini di marketing e vendita.

Questo modello presuppone la definizione di accordi specifici tra l’esercente e il produttore (o il fornitore) di beni affinché il primo non si debba preoccupare di reperire e di consegnare il prodotto al cliente finale.

Sono molte le aziende che aprono un ecommerce per migliorare la loro rotazione di magazzino, ma sono moltissimi coloro che aprono un negozio online sfruttando il dropshipping.

Affinché questo sistema diventi redditizio, è necessario porre la propria attenzione su due aspetti fondamentali:

  • Predisporre un sistema di vendita efficace che porti clienti, li convinca ad acquistare i prodotti in vendita e generi ulteriori vendite nel tempo, attraverso metodologie e strumenti che giustifichino l’esistenza di un intermediario che venda questi prodotti;

  • Predisporre un sistema di acquisto efficace che selezioni fornitori affidabili che si occupino autonomamente della gestione del magazzino, dell’aggiornamento delle giacenze, dello stoccaggio dei prodotti con il marchio del venditore, della spedizione dei prodotti, della gestione dei resi e delle garanzie, e più in generale della logistica.

Esistono una serie di vantaggi derivanti dalla scelta di questo modello di business anche per il fornitore:

  • demandare a terzi la gestione online della distribuzione dei prodotti;
  • incremento indiretto delle vendite con conseguente aumento del fatturato e della produzione;
  • gestione di un unico rivenditore per la vendita online, sia a livello fiscale, sia a livello amministrativo;
  • annullamento dei costi di marketing per lo sviluppo del proprio mercato online.

Proviamo a vedere graficamente come si compone il processo di dropshipping:

dropshipping

Come si evince dalla precedente immagine, quando viene effettuato un acquisto, il cliente paga il venditore attraverso uno dei canali accettati nella vendita online (paypal, carta di credito etc.). Nel momento in cui il denaro viene reso disponibile sul conto del venditore, quest’ultimo procede con l’ordine al fornitore, pagando quanto concordato per quell’articolo e specificando l’indirizzo del cliente finale affinché il dropshipper possa procedere in autonomia alla spedizione della merce in modo anonimo o con una personalizzazine del pacco con il brand del venditore.

È chiaro che tutto questo processo sta in piedi se il margine tra ciò che paga il cliente e ciò che si paga al fornitore al netto dei costi di pubblicità, e di gestione del sito web sono positivi.

Il dropshipping infatti, così come la vendita sui marketplace, e a volte la combinazione dei due, è uno strumento utile a sviluppare un’attività di commercio online, grazie alla quale è possibile valutare l’opportunità di business senza affrontare enormi investimenti iniziali. Successivamente sarà poi possibile, numeri alla mano, valutare l’implementazione di un magazzino dedicato al fine di incrementare i propri margini sulla vendita dei prodotti trattati.

ISCRIVITI ALLA
NEWSLETTER DI GBS 
PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI

Rimani aggiornato e segui le chicche
pubblicate dai nostri esperti.
Riceverai comodamente sulla tua mail gli ultimi articoli pubblicati sul nostro blog e rimarrai informato sulle novità del settore.

Per proseguire occorre prestare il consenso al trattamento dei dati per tutte le finalità meglio descritte nell'informativa resa ex art. 13 Regolamento UE 679/2016

Acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità di cui all'informativa (Privacy Policy)

Acconsento a ricevere materiale pubblicitario inerente le attività, i servizi e prodotti di Global Business Solution S.r.l. (Materiale Promozionale)

Acconsento a ricevere materiale informativo (c.d. newsletter)

No grazie, preferisco venire a leggerli sul sito (quando mi ricordo)