Lo sviluppo di un sito web, oggi più di ieri, è una attività che va affrontata con meticolosa programmazione, ma soprattutto con la giusta attenzione.

Se dovessimo contare le aziende che non hanno conseguito i loro obiettivi, senza raggiungere ciò che si aspettavano dallo sviluppo della loro idea di business online, ne ricaveremmo sicuramente un risultato sconcertante.

  • Quante aziende infatti sono partite con l’idea di sviluppare un concetto che poi non ha trovato riscontro nei risultati ottenuti?
  • Quante persone hanno riposto soldi, sogni e speranze in un progetto che avrebbe dovuto permettere loro il salto di qualità, investendo i risparmi di una vita, perdendo mesi se non anni di tempo su un progetto che si è poi rivelato fallimentare?

Non facciamo riferimento a nessun blasonato studio statistico per verificare questa impressione, facciamo piuttosto riferimento a ciò che abbiamo visto accadere in questi ultimi 15 anni intorno a noi.

obiettivo-fallito

Possiamo infatti affermare che circa la metà delle aziende che ci contattano per la prima volta, hanno avuto un’esperienza fallimentare su un progetto web che non ha dato i risultati sperati, o che non è stato neppure concluso,

  • perché hanno scelto di chiudere prima il rapporto con il loro fornitore non ritenendolo sufficientemente attento o preparato;
  • perché a lavoro concluso i risultati attesi erano molto distanti dalle prospettive di progetto;
  • perché a progetto iniziato il fornitore non era più disponibile a procedere con i lavori (causa cambio lavoro, poiché non più in grado di offrire il suo supporto, etc.);
  • perché a lavoro iniziato l’onere a carico dell’azienda era troppo alto rispetto a quello previsto (non si è tenuto conto di quanto lavoro interno doveva essere svolto).

Spesso quindi ci capita di subentrare a progetto in corso e doverne risollevare le sorti, con budget “intaccati” da anticipi di spese al precedente fornitore, budget allocati in modo errato su progetti lasciati a metà, causando situazioni che generano esperienze totalmente negative.

Questa situazione spesso comporta dei benefici e degli svantaggi, vediamone alcuni più comuni:

  • le aziende avendo speso in modo errato buona parte del budget destinato al progetto non ha più denaro sufficiente a perseguirne la conclusione (svantaggio);
  • le aziende essendo scottate dal progetto concluso in malo modo, assumono un atteggiamento pessimista nei confronti del progetto (svantaggio);
  • le aziende essendo scottate dal progetto concluso in malo modo, diventano più sensibili, attenti ed analitici rispetto all’evoluzione del progetto ed ai suoi presupposti (beneficio);
  • un piccolo fallimento può portare ad una riconsiderazione delle basi del progetto, rafforzandone la sua prospettiva, avendo ben compreso minacce ed opportunità legate al suo sviluppo del progetto ed alla scelta del partner con il quale affrontarlo (beneficio).

Il nostro approccio, nel momento in cui entriamo in contatto con situazioni di questo genere, è sempre molto attento a recepire questo “stato d’animo”, a comprendere i reali obiettivi dell’imprenditore e a sfruttare eventuali opportunità che possono presentarsi in modo chiaro o in forma latente, senza dover proporre necessariamente un rifacimento completo del progetto. Certa è la necessità di trovare nell’imprenditore una certa disponibilità a discutere serenamente delle motivazioni del fallimento, per poter poi ripartire da li, nella ristrutturazione di obiettivi intermedi ed obiettivi finali al fine di garantire il successo del progetto.

startup-idea-gestione

Oggi, infatti per un’azienda, sviluppare un sito web, significa inventare un nuovo modo di comunicare con i potenziali clienti, i cosiddetti lead, i prospect che hanno mostrato interesse e più in generale con clienti in target, potenzialmente coinvolgibili in tutto il mondo! Per fare ciò in maniera coerente, ma soprattutto in modo proficuo, è necessario affidarsi ad un partner in grado di seguire il cliente su tutti gli aspetti che influenzeranno il progetto.

L’attività di sviluppo di un sito web è oltretutto solo una componente di un progetto che deve essere pensato in modo coerente e obiettivo. Sarebbe più corretto concentrarsi sul progetto di sviluppo del sito, considerandolo parte di un progetto di comunicazione che va coordinato con l’approccio alla customer relationship e alla pubblicità istituzionale aziendale su canali già attivi.

La nostra metodologia prevede fin dalle fasi iniziali, un lavoro mirato all’evoluzione della consapevolezza dei meccanismi e delle potenzialità dello strumento, affinché il personale coinvolto sul progetto possa comprenderne le leve e i metodi più adeguati per strutturare al meglio il proprio progetto di comunicazione.

  1. La prima cosa da fare è definire la strategia di comunicazione, mettendo in chiaro gli obiettivi principali del progetto, definendo gli obiettivi intermedi da conseguire.
  2. Saranno poi definiti gli strumenti più idonei a conseguire questi obiettivi. Il sito web, i social, i video, le app, etc. Verranno strutturati gli argomenti da trattare, come trattarli, dove trattarli e che eco offrirgli, attraverso attività di breve/medio periodo (ADV), e di medio/lungo periodo (content strategy). Verranno inoltre definiti i contenuti istituzionali e quelli di maggior attrattività necessari a generare cultura intorno agli argomenti collegati ai prodotti e ai servizi offerti, al fine di intercettare l’interesse e i bisogni di utenti in target con le nostre aspettative.
  3. Verranno stabiliti contestualmente tutti i dettagli di progetto, definendo così gli aspetti di navigabilità e la proposta grafica, studiati in modo coerente con la propria comunicazione  e con gli strumenti impiegati (affinché vi sia un coordinamento con gli altri canali di comunicazione ma allo stesso tempo vengano sfruttati i canoni di ergonomia propri degli strumenti utilizzati).

Queste prime fasi, programmate in modo meticoloso, consentono di procedere rapidamente nella definizione del progetto, nel suo sviluppo e messa online, con un rapido time to market, garantito da una attività di sviluppo in chiaro e costantemente condivisa. Infatti, una delle prerogative del nostro metodo di lavoro, è quella di pubblicare in un area riservata al cliente il server sul quale il progetto verrà costruito e sviluppato con un costante confronto con il cliente che ha sempre accesso a tale area, affinché, in modo del tutto trasparente, sia in grado di valutare il lavoro svolto, senza dover attendere i classici delivery spesso fonte di dissapori dovuti all’accumulo di obiettivi a volte disattesi.

Conclusa la fase di sviluppo, viene presa in seria considerazione l’attività formativa predisposta a favore del cliente, affinché le figure da lui predisposte alla gestione del progetto, possano essere rese autonome o comunque edotte in merito alla gestione di quanto è stato realizzato.

goal

Per noi un cliente informato e competente rappresenta una grossa opportunità e non una minaccia. Non è nostro interesse fare il lavoro del cliente. Per quella moltitudine di attività operative alla base del business veicolato tramite il web, è giusto che sia il cliente ad avere in casa le competenze legate al core business.

Tuttavia, sebbene sia consigliabile per il cliente strutturarsi per gestire in autonomia il progetto, nel caso in cui il cliente non disponga di personale (qualificato, scarico, destinabile a tali attività), proponiamo dei servizi di assistenza strategica, operativa e formativa che porti il cliente a raggiungere gli obiettivi principali attraverso un nostro supporto completo.

Per concludere, ciò che possiamo consigliare per affrontare con successo un progetto web che rispetti le vostre attese di business è scegliere un partner che sia in grado di seguirvi offrendovi trasparenza ed allineamento continuo, sia in fase di sviluppo, sia in fase di evoluzione e mantenimento successive. Per fare ciò il partner deve necessariamente essere strutturato direttamente, con personale qualificato interno alla struttura, e indirettamente, attraverso partnership consolidate con provider tecnologici (web farm, partner tecnologici, partner logistici, etc.), che possano proporvi esperienze concrete su progetti analoghi al vostro. 

 

ISCRIVITI ALLA
NEWSLETTER DI GBS 
PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI

Rimani aggiornato e segui le chicche
pubblicate dai nostri esperti.
Riceverai comodamente sulla tua mail gli ultimi articoli pubblicati sul nostro blog e rimarrai informato sulle novità del settore.

Per proseguire occorre prestare il consenso al trattamento dei dati per tutte le finalità meglio descritte nell'informativa resa ex art. 13 Regolamento UE 679/2016

Acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità di cui all'informativa (Privacy Policy)

Acconsento a ricevere materiale pubblicitario inerente le attività, i servizi e prodotti di Global Business Solution S.r.l. (Materiale Promozionale)

Acconsento a ricevere materiale informativo (c.d. newsletter)

No grazie, preferisco venire a leggerli sul sito (quando mi ricordo)