Sono numerosissimi i vantaggi che derivano dal dotarsi di un impianto domotico in ambito domestico. Una casa domotica si pone, infatti, al servizio di chi la abita, migliorando in modo netto la qualità del vivere.

Grazie ai passi da gigante compiuti dalla scienza, oggigiorno è una realtà alla portata di tutti la gestione coordinata, integrata e computerizzata degli impianti tecnologici, delle reti informatiche e delle reti di comunicazione. Il tutto a beneficio del comfort abitativo, della sicurezza, del risparmio energetico e della razionalizzazione dei consumi di energia.

Questa tecnologia intelligente fa sì che diventi un lontano ricordo la preoccupazione che in casa si verifichino degli imprevisti durante l’assenza dei proprietari così come permette di lasciarsi alle spalle quelle noiose e ripetitive incombenze quotidiane legate alla cura dell’ambiente domestico.

Attraverso la gestione remota da pc o da tablet o da smartphone di un impianto domotico, è possibile -fuori e dentro casa- non solo controllare tutti i tipi di luci, i sistemi di ombreggiamento (dalle tapparelle alle tende motorizzate) e l’impianto di irrigazione, ma anche bloccare le valvole in caso di perdite d’acqua o di gas con contestuale segnalazione mediante messaggi vocali della situazione di allarme in corso.

Scegliere di ampliare l’impianto elettrico tradizionale esistente attraverso l’inserimento di funzionalità domotiche o decidere di rifare ex novo l’impianto elettrico optando per un funzionale impianto domotico significa compiere un investimento redditizio sotto un duplice profilo: a trarne giovamento sarà la qualità dell’abitare e il risparmio energetico.

La riduzione degli sprechi energici è una priorità ed un obiettivo sicuramente conseguibile in una casa domotica: il sistema domotico mantiene la stabilità energetica dell’impianto elettrico e non fa superare le soglie del contatore. E, soprattutto, questo impianto davvero smart regola l’intensità delle luci, attiva e spegne il riscaldamento e gestisce i sistemi di ombreggiamento nei momenti in cui il sole batte su una finestra.

I sensori di movimento che accendono e spengono automaticamente la luce in funzione delle esigenze personali; lo spegnimento, tramite interruttore automatico centrale, di tutte le apparecchiature in standby; i sensori collegati agli alza tapparelle elettrici programmati per alzarle ed abbassarle in funzione della temperatura interna della casa e della luce del sole: ecco la soluzione più semplice ed innovativa per risparmiare sulla bolletta della luce e del riscaldamento.